Dieta Doc | Obesità e malattie
15125
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15125,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,transparent_content,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive

LETTERATURA SCIENTIFICA

Obesità e malattie

Le malattie legate all’obesità causano in Europea più di 1 milione di morti all’anno.

La prevalenza del sovrappeso e dell’obesità ha ormai assunto, nei paesi sviluppati, le caratteristiche di una vera e propria epidemia: dal 30% all’80% degli adulti ne sono affetti nella sola Regione Europea. 150 milioni di adulti (e 15 milioni di bambini e adolescenti) hanno raggiunto una condizione di obesità. E sono dati del 2010!

Ciò ha comportato lo sviluppo di morbilità e mortalità precoce in misura almeno pari al fumo di tabacco: l’80% dei casi di diabete di tipo 2, il 35% delle cardiopatie ischemiche e il 55% della malattia ipertensiva tra gli adulti sono correlate all’obesità e causano ogni anno oltre 1 milione di morti e 12 milioni di anni vita trascorsi in cattive condizioni di salute.
E’ universalmente riconosciuto che l’epidemia di obesità è causata, per la maggior parte, dalla compresenza di due situazioni: alimentazione inadeguata e scarsa attività fisica.

Le errate Abitudini Alimetari

Oltre al fattore ipercalorico, è di rilevante importanza l’elevato Carico Glicemico assunto con molti cibi cosiddetti “spazzatura”.

  Ciò è causato dalle nuove abitudini alimentari, ormai consolidate soprattutto nei paesi più sviluppati, che oggi troppo spesso vanno a totale scapito di un’alimentazione più equilibrata e sana (dieta mediterranea).
  Accanto a un adeguato programma di attività fisica, instaurare un regime dietetico a bassa densità energetica e basso Carico Glicemico (per esempio con percentuali inferiori di grassi, maggior uso di fibre e di carboidrati complessi a scapito degli zuccheri semplici) è una strategia fondamentale nella lotta all’obesità e di tutto ciò che ne consegue.

I Regimi Dietetici

Troppo spesso i regimi dietetici, soprattutto se non basati su conoscenze specifiche e scientifiche, si rivelano insufficienti nel contenuto di micronutrienti e in generale di composti bioattivi.

Questi sono invece di fondamentale importanza per garantire il mantenimento di molti processi biologici che, non solo sono promotori di stati di salute e benessere “attuali”, ma soprattutto sono estremamente importanti ed efficaci nella prevenzione di un’ampia gamma di patologie degenerative, metaboliche e neoplastiche.

Alimentazione e Malattie

Sono, infatti, ben noti i rapporti tra alimentazione-diabete-malattie cardiovascolari. E’ altrettanto noto che tutta una serie di patologie è correlata a errate abitudini alimentari non sempre, o non necessariamente associate a una condizione di sovrappeso o di obesità.

In questi casi ciò che conta quindi non è solo l’eccesso di introito calorico, ma anche una carenza di sostanze ad azione protettiva e preventiva o un eccesso di principi dannosi negli alimenti. Le neoplasie ne sono il paradigma.

  L’alimentazione può influenzare l’insorgenza dei tumori attraverso numerosi meccanismi che possono essere così schematizzati: azione antiossidante, azione antinfiammatoria, azione anticarcinogenetica, azione antitumorale e infine azione antimicrobica.
  Lo stress ossidativo può causare alterazioni della funzionalità cellulare fino alla morte della cellula stessa oppure una diminuzione della funzionalità immunitaria che, assieme ai danni provocati sul DNA può causarne una mutazione con conseguente sviluppo di neoplasia.
  Esistono evidenze epidemiologiche che correlano assunzione di antiossidanti con la dieta e conseguente diminuzione di morbilità e mortalità nella popolazione, così come anche la diminuzione di incidenza di alcuni tipi di tumori. Oltre ai polifenoli (avonoidi, procianidine e catechine) praticamente ubiquitari nella frutta e nei vegetali, molti altri cibi e spezie hanno una importante azione antiossidante: Timo, Salvia, Rosmarino, Maggiorana, Origano, Cumino, Zenzero e Curcuma, tanto per citarne alcuni.

 

Il 15% di tutte le neoplasie sono correlate a uno stato infiammatorio.

In questi anni si è cercata una risposta a queste domande:

 

1) E’ possibile perdere peso semplicemente seguendo un’alimentazione adeguata, in qualità e quantità, e nello stesso tempo prevenire i processi morbosi legati alle cattive abitudini alimentari?

 

2) E’ possibile trasferire le conoscenze medico-scientifiche in cucina e rendere gustosi i piatti nel pieno rispetto delle linee guida per una sana e corretta alimentazione?

 

Noi lo abbiamo fatto, si chiama Dieta Doc.

DIETA DOC è

piatti pronti a casa tua

Chef professionisti seguono le ricette e le precise indicazioni del nostro Team Medico e cucinano piatti bilanciati, sani e gustosi che noi portiamo freschi a casa tua.

Riduzione del Carico Glicemico

Dieta Doc utilizza solo farine e cereali integrali per ridurre i carboidrati a elevato Carico Glicemico ed evitare così i picchi glicemici.

Riduzione dei Grassi saturi

Dieta Doc ha ridotto l’utilizzo di Grassi saturi di origine animale in tutti i suoi piatti per mantenere in salute le cellule e migliorare lo scambio membranale dei segnali neuro-umorali.

Promotori di salute

Usiamo ingredienti di prima qualità, alcuni Bio e a chilometro zero, erbe fresche e spezie cui la letteratura scientifica assegna un ruolo importante nella prevenzione di numerose patologie.

piatti pronti dietetici
piatti pronti dietetici
0